Camere

Arredare le camere può rivelarsi un compito proibitivo ma allo stesso tempo molto piacevole: sono davvero tante le opportunità a disposizione e le opzioni che si possono scegliere, a seconda dei gusti estetici ma anche delle risorse economiche che si ha la possibilità di investire.

 

Si può, naturalmente, puntare su uno stile classico, con forme raffinate e linee eleganti e materiali tradizionali come la carta da parati, i drappi di tessuto, il legno laccato e gli intarsi lavorati. In alternativa, si può privilegiare l’eleganza trasandata dello shabby chic, sempre più diffuso all’estero, che permette di coniugare un gusto vintage con elementi di riciclo creativo: si segnala, tra l’altro, per il consistente utilizzo delle tonalità pastello e del bianco. Come dimenticare, poi, lo stile moderno? In questo caso si avrà a che fare con superfici lucide e con l’eliminazione di ogni dettaglio superfluo, alla ricerca di dinamismo e praticità. Molto simile a questo è lo stile minimal, contraddistinto da geometrie tanto perfette quanto rigorose e da linee più che squadrate. Infine, le camere possono essere arredate anche adottando uno stile - per così dire - intimo, contrassegnato da luci fioche, colori pallidi, molte lampade ma con un'illuminazione molto contenuta, tanti cuscini e tinte tenui.
Top